fbpx

Instagram introduce i pronomi di genere sulla piattaforma

Redazione Humans
Instagram introduce i pronomi di genere

 

Instagram è un social molto attento all’inclusività: il suo obiettivo è quello di creare uno spazio sicuro per i suoi utenti, dove ognuno possa avere la possibilità di esprimersi liberamente. 

Proprio in quest’ottica si colloca una novità in fase di sperimentazione diffusa in questi giorni: si tratta della comparsa sulla piattaforma dei pronomi di genere, normalmente impiegati per comunicare agli altri il genere con il quale si vuole essere indicati. 

La modifica ha creato entusiasmo nella comunità LGBT, molto attenta alle questioni di identità di genere, e anche negli altri utenti che voglio sensibilizzare i loro contatti su questo argomento. 

 

Arrivano i pronomi di genere su Instagram

A ridosso della Giornata Mondiale contro l’Omotransfobia arriva un annuncio ufficiale sull’account Twitter di Instagram, in cui la piattaforma dichiara che è in fase di sperimentazione una nuova funzione.

Si tratta dell’inserimento dei pronomi di genere nella bio del proprio profilo: ogni utente avrà la possibilità di inserire fino a quattro pronomi di genere che lo rappresentano. Presto quindi diventerà molto comune leggere accanto ai nomi dei profili che seguiamo i pronomi He/Him, She/Her, They/Them. 

Una tendenza che era già invalsa su TikTok e che si sta estendendo al noto social delle immagini. Ma qual è l’utilità di usare i pronomi per esprimere il genere nel quale ci si riconosce?

 

I pronomi di genere e il Misgendering

Dichiarare i pronomi con i quali vogliamo che gli altri si rivolgano a noi sui nostri profili social è utile per sensibilizzare le persone sul tema del Misgendering. Il Misgendering è la pratica per cui ci si riferisce a qualcuno attraverso il suo sesso biologico e non la sua identità di genere. 

Molto spesso questo fenomeno interessa le persone transessuali, che faticano a farsi riconoscere come donne o uomini durante il periodo della transizione. Non solo: esistono anche persone che mantengono il loro sesso biologico pur riconoscendosi nel sesso opposto, o persone che si riconoscono in entrambi i sessi. 

L’uso dei pronomi, quindi, è importante, soprattutto all’interno di una strategia comunicativa inclusiva: ed è proprio questo che Instagram ci vuole trasmettere, inserendo l’indicazione dei pronomi nella bio. 

Come inserire i pronomi di genere nella bio di Instagram

Per inserire i pronomi di genere nella propria bio di Instagram sarà sufficiente andare nella sezione “Modifica Profilo” della piattaforma ed indicare fino a quattro pronomi in cui ci si riconosce. A questo punto si potrà scegliere se renderli visibili a tutti o riservarli esclusivamente ai propri follower.

Per gli utenti minorenni, questa seconda opzione verrà attivata di default, nel rispetto delle linee guida del social network in fatto di privacy e sicurezza.

 

Quando sarà disponibile la funzione in Italia?

Come indicato dall’account Twitter di Instagram la nuova funzione di inserimento dei pronomi di genere è in fase di sperimentazione: sarà quindi disponibile soltanto in alcuni Paesi (tra i quali non è compresa l’Italia), nell’attesa di essere estesa in futuro al resto del mondo. 

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Instagram prosegue la sua strada verso una maggiore trasparenza sul funzionamento della piattaforma. Lo scorso 8 giugno sul blog ufficiale del Social Network è stato pubblicato un post in cui Adam Mosseri spiega, a grandi linee, le logiche che si celano dietro alle...

Unisciti alla Community

Accedi anche tu al gruppo privato e inizia a scalare la tua professione.

×