fbpx

Strategie Instagram per i tuoi contenuti: i dati dell’Engagement Report 2021

Redazione Humans
Instagram-Report

L’ascesa e l’evoluzione di Instagram sono ormai sotto gli occhi tutti ed individuare la strategia migliore da adottare non è sempre così immediato. Tra nuove funzionalità e cambio delle abitudini degli iscritti, è fondamentale restare al passo con quelli che sono i Trend del momento.

A venirci in aiuto sono, come spesso accade, i dati. Hubspot e Mention hanno redatto un report in cui hanno analizzato più di 100 milioni di post di oltre 1 milione di profili pubblici, per capire quali sono i contenuti che stanno creando maggior coinvolgimento nel 2021 e soprattutto le loro caratteristiche. 

Prima di andare a vedere nel dettaglio i dati raccolti, cerchiamo però di capire cosa si intende con il termine “Engagement”, traducibile in italiano con coinvolgimento. 

 

Cosa si intende per Engagement

Generalmente quando si parla di Engagement ci si riferisce al rapporto esistente tra il numero di follower dell’account e la quantità di like e commenti ricevuti da un post. Tuttavia con l’inserimento di nuove modalità di interazione, come il salvataggio del post, il repost di una story e via dicendo, questo concetto si è allargato ulteriormente. 

Secondo il report il tasso di engagement medio su Instagram varia dall’1 al 5%, ma per capire se i tuoi dati siano in linea o meno con il mercato è preferibile condurre una ricerca settoriale. Ad esempio è stato rilevato che i profili legati a tematiche del settore cosmesi e beauty, hanno un tasso di coinvolgimento mediamente maggiore rispetto agli altri. In questo senso sarà dunque fondamentale analizzare i competitor per riuscire a contestualizzare i tuoi risultati.

Per farlo puoi servirti di alcune piattaforme online che offrono questo servizio. 

 

Cosa ci dicono i dati

Senza scendere troppo nel dettaglio di numeri che rischierebbero di confondere le idee, andiamo invece a vedere quali sono le indicazioni più utili che possiamo trarre dal report, con un occhio di riguardo ai fini pratici.

 

I caroselli sono il tipo di post con il più alto tasso di coinvolgimento

Se nel 2020 questo primato era stato conquistato dai video, in questi primi mesi del 2021 i post a Carosello, quindi quelli con più immagini da poter scorrere, sono quelli che hanno registrato il più alto engagement rate.

 

Reels, Stories e IGTV

Nonostante il sorpasso dei caroselli l’utilizzo di formati video, che siano nelle Stories, nei Reels o nella IGTV, hanno continuato a registrare numeri di tutto rispetto, rendendoli dunque più che adatti ad aumentare il tasso di coinvolgimento dei propri followers.

 

Lunghezza delle didascalie

Secondo quanto rilevato da Hubspot e Mention la lunghezza ideale delle didascalie dei post è tra i 500 e i 2.000 caratteri

 

Come migliorare il tasso di coinvolgimento dei tuoi contenuti

Alla luce dei dati analizzati è stato possibile anche fornire indicazioni utili ai creatori di contenuti, per cercare di migliorare i propri numeri. Come insegniamo durante i nostri corsi Social Media Manager e Strategie di Successo per crescere su Instagram, più alto sarà il tasso di coinvolgimento dei tuoi follower, più l’algoritmo di Instagram ti premierà in termini di diffusione organica.

 

Alcuni consigli per riuscirci

  • Assicurati che il tuo profilo sia completo: questo include una perfetta compilazione della bio, la creazione e la cura meticolosa della sezione “storie in evidenza”, oltre che, naturalmente, una particolare attenzione verso la struttura del Feed.
  • Posta costantemente contenuti di qualità: non postare qualcosa solo per rispettare una scadenza. Pensa bene al contenuto e allo scopo che deve raggiungere. Investi tempo nella didascalia e nella scelta degli hashtag.
  • Interagisci con la tua community: rispondi ai commenti e ai messaggi. Da ai tuoi follower continue opportunità di interazione al di fuori del Feed, ad esempio facendo sondaggi nelle Stories. Se vieni taggato, commenta. 
  • Collabora con influencer e partner: lavorare con i giusti partner che riflettono i valori e gli obiettivi del tuo brand, farà crescere il tuo tasso di coinvolgimento molto più facilmente. 
  • Trova il tuo equilibrio tra i vari tipi di contenuti: cerca di variare tra immagini singole, caroselli, video, IGTV, Stories e anche Reels. Più varierai, più avrai la possibilità di intercettare la tua audience.

 

Il tasso di coinvolgimento come unità di misura

L’engagement rate, o tasso di coinvolgimento, è uno dei più credibili indicatori dello stato di salute di un profilo Instagram. Analizzando questo aspetto sarà possibile capire se i contenuti che crei sono adatti o meno alla tua audience. Così come, in caso di risultati scadenti, probabilmente andrà rivisto qualcosa a livello strategico come ad esempio giorni e orari di pubblicazione, piuttosto che il tono di voce utilizzato.

Per migliorare questo dato sul coinvolgimento, oltre che seguire le indicazioni sopra riportate e rimanere sempre aggiornato/a, fai dei test e analizza i risultati. Solo così potrai perfezionare sempre più la tua strategia e raggiungere i tuoi obiettivi. 

Inoltre, ricorda sempre che il motivo per cui crei contenuti è quello di essere utile all’utente e di generare in lui un senso di empatia che, nella maggior parte dei casi, sfocerà in un coinvolgimento sempre maggiore. Se ti approccerai al tuo pubblico con questa mentalità, migliorare l’engagement rate sarà solo questione di tempo. 

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Instagram prosegue la sua strada verso una maggiore trasparenza sul funzionamento della piattaforma. Lo scorso 8 giugno sul blog ufficiale del Social Network è stato pubblicato un post in cui Adam Mosseri spiega, a grandi linee, le logiche che si celano dietro alle...

Unisciti alla Community

Accedi anche tu al gruppo privato e inizia a scalare la tua professione.

×