fbpx

Come creare una newsletter efficace: la guida completa sull’email marketing

Redazione Humans
Come creare una newsletter

L’email marketing è il canale giusto per te se vuoi aggiornare i tuoi clienti sulle ultime novità del tuo business, promuovere i tuoi prodotti e servizi, oppure costruire e curare la relazione con i clienti esistenti e i potenziali.

La newsletter, a differenza di qualsiasi altro canale di marketing, raggiunge le persone direttamente nella loro casella di posta: un luogo del tutto personale per l’utente, un luogo in cui si sente a casa.

La presenza e la costante crescita dei Social non ha inciso negativamente sull’uso dell’email marketing, anzi il trend è esattamente l’opposto secondo le statistiche che confermano la crescita costante del canale delle email.

Tale canale rimane uno strumento fondamentale di ogni strategia di comunicazione, in tutti i settori. Tuttavia, per fare in modo che le email inviate ai tuoi clienti siano davvero efficaci e in grado di portare risultati concreti, è necessario pianificare strategicamente le newsletter.

In questa guida completa partiremo dalle basi: apprenderai come creare da zero la tua prima campagna di Email Marketing, affrontando l’aspetto strategico e, infine, vedrai come scrivere una newsletter efficace che invogli l’utente ad aprirla.

 

Cos’è e a cosa serve una Newsletter

Prima di spiegarti come scrivere una newsletter efficace è necessario dare prima di tutto una precisa definizione di newsletter.

La newsletter è una mail informativa rispetto a un determinato argomento che viene inviata periodicamente.

Se un utente riceve una newsletter significa che ha accettato di iscriversi alla mailing list di un brand o personal brand. Per intenderci, quando ricevi la mail dei tuoi colleghi di lavoro, pur essendo di gruppo, non si tratta di newsletter.

Le mail che ricevi dai brand che ti informano sui loro prodotti, i saldi correlati o sulle ultime novità di un certo settore, quelle sono newsletter.

Grazie all’email marketing hai a disposizione una linea diretta con i tuoi clienti o prospect (potenziali clienti) che ti permette di promuovere le ultime offerte dei tuoi prodotti o servizi in modo mirato, programmato e per certi versi gratuito. Ma questo non è l’unico vantaggio della newsletter.

Tramite una newsletter ben organizzata puoi raggiungere diversi obiettivi:

  • Promuovere i tuoi prodotti e servizi
  • Fare Brand Awareness
  • Generare traffico sul tuo sito web o sui tuoi canali Social
  • Fidelizzare il tuo pubblico con contenuti cadenzati
  • Costruire e alimentare la fiducia del tuo pubblico

Come puoi organizzarti al meglio per raggiungere questi obiettivi? 

Nelle prossime righe potrai apprendere come fare.

Seguimi attentamente per non perdere il grande potenziale dell’email marketing.

 

Definisci una strategia di Email Marketing

Per scrivere una newsletter efficace è necessario stabilire preliminarmente una strategia e, proprio come per ogni progetto digitale, valutare quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere.

Questo ti aiuterà a inquadrare meglio i contenuti che inserirai nelle tue email e ad avere delle linee guida per non lasciare nulla al caso. 

Vuoi sfruttare la newsletter per vendere i tuoi prodotti? O per dare consigli utili ai destinatari delle tue email riguardo un certo settore? Se hai più di un obiettivo da raggiungere potresti pensare di diversificare le tue newsletter creandone più di una, e di trattare in ognuna un tema specifico.

Quello che dovrai fare per iniziare la tua prima campagna di Email Marketing è:

  1. Definire i tuoi obiettivi
  2. Per ogni obiettivo scegliere la tipologia di contenuti che ti aiuteranno a raggiungerlo 
  3. Scegliere il tool adatto alle tue esigenze (tra breve ti spiegherò come fare)
  4. Creare un calendario editoriale delle tue Newsletter
  5. Raccogliere contatti potenzialmente interessati ai tuoi contenuti
  6. Definire graficamente la tua newsletter
  7. Scegliere con cura l’oggetto
  8. Analizzare i dati per capire se la tua newsletter funziona

Naturalmente, viene da sé che i contenuti di cui dovrai parlare all’interno della tue Newsletter dovranno consentirti di raggiungere gli obiettivi prefissati, ecco perché i primi due punti dell’elenco precedente rappresentano un aspetto fondamentale per iniziare con il piede giusto. A tal proposito, hai mai sentito parlare di Lead Nurturing? Ti consiglio di leggere questo articolo se non ne hai mai sentito parlare.

 

Scegli con cura la piattaforma migliore per le tue esigenze

Esiste un modo semplice e funzionale per inviare le tue newsletter: si tratta di utilizzare delle piattaforme di email marketing. Queste piattaforme consentono di inviare un numero molto elevato di email a contatti organizzati in liste. In più il servizio consente di creare email personalizzate con template predefiniti in cui puoi strutturare liberamente i tuoi messaggi inserendo le sezioni che più ti interessano. Le più comuni sono Mailchimp, MailUp e Active Campaign.

Ecco come scegliere la piattaforma di Email Marketing più adatta alle tue esigenze. L’articolo realizzato dalla redazione Humans analizza le recensioni degli utenti e la nostra esperienza relativamente all’uso dei tool, per offrirti una panoramica sui tool fruibile in modo rapido ed efficace.

Si presuppone che, nel momento in cui inizi a creare le tue prime campagne di email marketing, cerchi prima di tutto dei tool gratuiti che ti aiuteranno a farti le ossa e capire come funziona il tutto. Per questo motivo, nell’articolo che ti ho suggerito trovi i tool che ti consentono di iniziare gratuitamente e i successivi costi.

 

Raccogliere contatti: il primo indispensabile step per creare una newsletter di successo

Una volta scelta la piattaforma di email marketing, un passaggio necessario da seguire sarà quello di generare una lista di contatti a cui inviare la tua newsletter. I contatti possono essere importati manualmente dal database della tua attività o collegando la piattaforma con le campagne di lead generation che stai portando avanti sui tuoi canali online. 

Puoi creare più di una lista, segmentando il tuo pubblico in gruppi che hanno interesse per un determinato argomento. In questo modo potrai inviare contenuti in grado stimolare i tuoi clienti e verificare il gradimento dei tuoi messaggi tramite i dati che ogni piattaforma di email marketing mette a disposizione.

Ma di come capire se le tue campagne di email marketing stanno funzionando ne parliamo più avanti in questo articolo. 

La base di partenza è dunque la creazione di una mailing list a cui inviare le tue newsletter. Starà a te poi decidere se segmentarla e come, tenendo a mente che in caso di pubblici molto diversi tra loro andranno creati contenuti appropriati per ognuno di questi. 

Per creare una nutrita mailing list è di fondamentale importanza che la raccolta d’indirizzi avvenga in maniera legale e consenziente. Gli iscritti a un sito, solitamente autorizzano il consenso per il trattamento dei propri dati per fini di marketing. Questo consenso permette a un’azienda di accumulare più informazioni possibili sulle persone iscritte così da segmentare il pubblico e inviare comunicazioni, offerte e promozioni personalizzate, senza il rischio che il ricevente cestini il tutto o lo cataloghi come posta indesiderata.

Mi raccomando, fai particolare attenzione a questo passaggio. Il tema della privacy è sempre più spinoso e non vorrai ricevere brutti scherzi.

Una volta creata una lista di contatti in target, è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e creare delle newsletter in grado di generare conversioni. 

 

Come scrivere una newsletter

Per scrivere una newsletter efficace devi curare le tue email nei minimi particolari, rendendole accattivanti e soddisfacendo il bisogno dei destinatari di ricevere contenuti utili. 

Nei paragrafi precedenti hai appreso che per iniziare una campagna di Newsletter efficace dovrai definire gli obiettivi da raggiungere, strutturare un calendario editoriale e scegliere il tool giusto. 

Adesso passiamo alla fase di scrittura vera e propria. 

I primi elementi con cui si relaziona un utente quando riceve una Newsletter sono: 

  • Oggetto
  • Preheader
  • Mittente

Da questi primi elementi l’utente decide se aprire o meno una email, perciò, se ben scritti aumenteranno di molto il tasso di apertura dei tuoi messaggi di posta digitale.

 

Oggetto

L’oggetto è il primo elemento di una mail che viene visualizzato dagli utenti e ha un ruolo fondamentale: far aprire la mail al tuo lettore.

Potremmo definirlo come il titolo della tua newsletter, per questo devi scegliere con attenzione cosa scrivere. Per prima cosa sappi che l’oggetto deve essere breve: normalmente la maggior parte dei servizi di posta elettronica mostra i primi 50/60 caratteri dell’oggetto, spazi inclusi. 

Cerca quindi di andare diritto al punto.

Se proprio non riesci a stare nel numero predefinito dei caratteri, posiziona le parole più importanti nella prima porzione di testo. L’oggetto deve rispecchiare il contenuto della mail: evita di scrivere titoli ingannevoli o fuorvianti, che porteranno i tuoi lettori all’abbandono della newsletter o alla segnalazione della tua email come spam. 

Per essere efficace l’oggetto di una email deve essere:

  • Breve
  • Chiaro
  • Persuasivo

Le persone leggono le email da smartphone quindi non dimenticare di verificare che da mobile tutto sia tutto chiaro e ben leggibile.

 

Preheader 

Per scrivere una newsletter efficace, anche i microtesti sono importanti. Il preheader è una stringa di testo, solitamente di 100 – 140 caratteri, spazi inclusi, che viene mostrata subito dopo l’oggetto. Questo campo ti dà l’opportunità di comunicare informazioni aggiuntive all’utente circa il contenuto della mail, incentivandone il tasso di apertura.

Anche in questo caso la chiarezza e la brevità sono i punti che devi soddisfare perché il tuo preheader sia convincente: cerca di elaborare un testo incisivo che colpisca il destinatario, rimanendo tuttavia nell’ambito tematico della newsletter.

 

Mittente 

In questa sezione le sigle strane e i nickname sono sconsigliati. Fai capire chi è il mittente della mail in modo chiaro e ricorda: le persone vogliono parlare con altre persone, pertanto resta human 🙂 .

Scegli come mittente della newsletter il tuo nome se sei un libero professionista oppure usa il nome del brand che rappresenti. Nel secondo caso non userai il nome di una persona ma, spesso, è una prassi indispensabile per far capire all’utente che sta ricevendo informazioni dal brand di ha richiesto l’iscrizione alla mailing list, di cui ti ho parlato sopra.

Se usi il nome del brand puoi optare per inserire il nome della persona che scrive nel corpo della Newsletter.

Per esempio “Sono Assunta, l’Art Director di Humans Agency. Ti scrivo perché…”.

 

Come capire se la tua Newsletter funziona

Dopo tanti sforzi per scrivere una newsletter che colpisca nel segno, è arrivato il momento di parlare di risultati. Le piattaforme di email marketing di cui ti ho parlato prima, oltre ad includere le funzionalità che ti ho già elencato, consentono di ottenere degli insight sul comportamento degli utenti di fronte alle mail. 

Tramite esse potrai visualizzare l’open rate dei tuoi messaggi, il tasso di apertura da parte dei destinatari, e scoprire quante persone hanno interagito con le tue mail, cliccando sui link che avrai inserito. Monitorare l’andamento delle campagne di email marketing è funzionale per correggere il tiro nel caso non stessi ottenendo i risultati che speravi: potresti ad esempio decidere di cambiare il giorno o l’orario di invio dei tuoi contenuti, selezionando archi di tempo in cui la tua audience è più disponibile alla lettura.

Monitora sempre le performance delle tue newsletter, in modo da valorizzare i tuoi sforzi e far sì che non siano vani. 

 

La newsletter Humans 

Ora che sai come scrivere una newsletter efficace voglio parlarti di MPV, la newsletter di casa Humans, e di come siamo riusciti a renderla efficace per il nostro pubblico. 

MPV è la sigla di Missione, Passione e Vocazione, tre degli elementi che compongono l’Ikigai, la formula giapponese per trovare la felicità professionale.

MPV è un modo per esercitare la formazione continua.

Ogni professionista ha bisogno di rimanere aggiornato nell’ambito di cui si occupa per crescere professionalmente e mantenere alte le sue performance e il suo livello di competitività.

Assecondando la nostra visione di formazione continua abbiamo voluto creare una newsletter che potesse darti fin dalla prima lettura degli spunti utili per accrescere la tua conoscenza nel nostro ambito di competenza, il Digital Marketing.

All’interno di MPV troverai analisi di casi reali, approfondimenti sulle professioni digital, novità sul mondo dei social e sui tool da utilizzare per le tue attività. Il tutto, ovviamente, gratis!

Abbiamo concepito MPV come un luogo in cui noi docenti dei Corsi Humans mettiamo a disposizione le nostre competenze per accrescere quelle della nostra Big Family: in sostanza abbiamo portato su carta (o meglio sul web) le nozioni e suggerimenti che insegniamo ai nostri studenti in aula.

Tutto questo è disponibile anche in un formato speciale: il podcast.

MPV è la prima newsletter audio nel panorama del marketing digitale

Che vuol dire? 

La newsletter Humans può essere ascoltata proprio come se fosse un podcast.

Abbiamo utilizzato il formato podcast per la sua versatilità: la registrazione audio ti consentirà di ascoltare tutte le news sul Digital Marketing svolgendo le altre attività quotidiane e consentendoti di ottimizzare il tuo tempo.

Unisciti alla Community

Accedi anche tu al gruppo privato e inizia a scalare la tua professione.

×