fbpx

Le migliori piattaforme gratuite di email marketing

Redazione Humans
email-marketing-piattaforme

Stai cercando una guida che ti aiuti a scegliere tra le tante piattaforme di email marketing?

Bene, sei nel posto giusto.

In questa guida troverai un elenco delle migliori piattaforme disponibili, selezionate secondo due tipologie di criteri: l’esperienza del team Humans nell’uso pratico e le recensioni degli utenti.

Per ogni tool che abbiamo selezionato scoprirai come utilizzarli nella versione free, quali sono i suoi punti di forza e le note negative.

 

L’importanza dell’Email Marketing

Il tempo passa ed il mondo digitale si evolve, ma c’è un canale che continua ad essere uno di quelli con il più alto ritorno sull’investimento: l’email marketing. Come rilevato da un report di Key Associati, il 99% degli utenti intervistati per lo studio controlla la mail ogni giorno ed il 59% di essi ha confermato come le decisioni di acquisto siano influenzate dalle mail ricevute

Vendita diretta, fidelizzazione del cliente e comunicazione one to one sono solo alcuni dei vantaggi offerti dall’email marketing ma la scelta della piattaforma con cui partire può risultare complessa.

Esistono oltre 450 servizi per fare email marketing sul mercato, in questa guida abbiamo selezionato i migliori servizi con lo scopo di fornirti un elenco chiaro e dettagliato da poter confrontare con le tue esigenze.

 

Le funzionalità fondamentali di un buon tool per fare email marketing

Tutte le soluzioni qui sotto elencate sono accomunate da alcune funzionalità basilari che non possono assolutamente mancare in un servizio di questo tipo:

  • possibilità avanzate di editing del layout
  • creazione di liste di contatti con possibilità di segmentarle
  • la presenza di strumenti di reportistica
  • possibilità di integrazione con altri servizi come WordPress, Prestashop ecc..

Va specificato che, con le tante alternative a disposizioni, non sarà per forza necessario scegliere una delle piattaforme che troverai in questo articolo. Tuttavia, qualsiasi sia la decisione che prenderai, assicurati sempre che il software scelto abbia queste caratteristiche.

Ma ora andiamo al punto. Ecco la selezione dei migliori strumenti gratuiti per l’email Marketing. 

 

I quattro migliori tool gratuiti per creare ed inviare newsletter 

Ogni tool di cui parliamo in questo paragrafo ha una sua versione a pagamento e una gratuita, con relative limitazioni.

Le limitazioni fanno riferimento a diverse funzionalità, in particolare alla quantità di contatti che è possibile salvare al suo interno ed email che si possono inviare al mese.

Per questo motivo ti consigliamo di rispondere a queste domande prima di scegliere il tuo servizio di email marketing:

  1. Quanti contatti penso di raggiungere da qui a un mese?
  2. Quante email voglio inviare al mese? 

 

Mailchimp 

Partiamo dal servizio con il market share più alto di tutti: MailChimp. Grazie alla sua interfaccia semplice da utilizzare e il buon livello delle funzionalità rese disponibili nella versione gratuita, sono tantissime le aziende e i professionisti che lo hanno scelto. Ecco perché nel corso dedicato all’Email Marketing della nostra Academy abbiamo scelto di utilizzare proprio questa piattaforma. 

I principali punti di forza sono la facilità di utilizzo, la possibilità di creare landing page e layout di email con sistema drag-and-drop ed una sezione per l’analisi dei dati piuttosto avanzata. Questo rende la creazione delle newsletter facilissima e accessibile anche a un pubblico meno esperto.

Con il piano free si può avere accesso a tutto ciò che serve per creare delle ottime newsletter, con le seguenti limitazioni:

  • Numero massimo di contatti: 2.000
  • Numero massimo di email: 10.000 al mese

Per cifre superiori sono ovviamente disponibili dei piani a pagamento a partire da 9,99 dollari al mese. 

 

Send In Blue

Un’alternativa piuttosto diffusa è Send In Blue. Sono diversi i marketers e i siti web che hanno scelto di utilizzare questo servizio. 

Tra le particolarità di questa piattaforma ci sono delle funzionalità integrate come la possibilità di inviare SMS e il supporto CRM integrato, uno strumento fondamentale per gestire le relazioni con i clienti. Tutte le altre funzionalità base come l’analisi dei dati, la possibilità di creare landing page e la vasta scelta di template per la creazione di email sono allo stesso modo presenti nel piano Free 

  • Contatti: illimitati
  • Numero massimo di email: 300 al giorno

Per quanto riguarda l’opzione a pagamento, i prezzi sono altamente personalizzabili in base a vari parametri. 

 

Aweber

Anche Aweber rientra a tutti gli effetti tra le migliori piattaforme di email marketing disponibili sul mercato che offre anche una versione gratuita. I punti di forza del tool sono l’assistenza, attiva 24 ore su 24, ed un blog costantemente aggiornato con diversi approfondimenti sulle best practices dell’email marketing. 

Nella sua versione Free è comunque possibile attingere a centinaia di template preimpostati e al builder per personalizzare il layout, ma ci sono limitazioni piuttosto importanti: 

  • Numero massimo di contatti: 500
  • Numero massimo di email: 3.000 al mese

I piani a pagamento partono invece da 16$ al mese e variano in base alla quantità di iscritti. 

 

Omnisend

Nella lista delle piattaforme di email marketing consigliate non poteva mancare Omnisend. Facilissimo da utilizzare è uno dei tool con il più alto numero di integrazioni già disponibili ed è particolarmente consigliato per chi possiede un ecommerce grazie ad un selettore di prodotti nativo particolarmente utile per personalizzare la comunicazione e generare vendite. 

La versione gratuita ha però dei limiti non trascurabili:

  • Numero massimo di contatti: 250
  • Numero massimo di email: 500 al mese 

I piani Standard, quelli meno cari tra quelli a pagamento, partono da 16$ al mese. 

 

VoxMail

L’ultima alternativa che abbiamo voluto inserire tra le opzioni che hanno un piano gratuito è VoxMail. Oltre ad avere tutte le funzionalità più importanti come l’editor a blocchi, gli strumenti di reportistica ed un’ampia scelta di templates questa piattaforma nella sua versione Free è la migliore dal punto di vista del numero di contatti che si possono inserire e di email che si possono inviare: 

  • Numero massimo di contatti: 2.500
  • Numero massimo di email: 15.000 al mese

I piani a pagamento partono invece da 8 euro al mese. 

 

Software e piattaforme a pagamento degne di nota

Sebbene in molti casi può essere sufficiente avvalersi delle versioni gratuita di uno dei tool sopra citati, ce ne sono altri che, pur non avendo la versione Free, possono sicuramente essere presi in considerazione, soprattutto per progetti con mailing list lunghe o particolarmente eterogenee. 

Ecco alcuni esempi:

  • Active Campaign: con piani a partire da 15$ al mese Active Campaign è una soluzione ideale per chiunque desideri un solo tool per gestire campagne di Email Marketing e CRM in un’unica soluzione
  • Mailup: una delle caratteristiche distintive di Mailup è l’assenza di limiti nei contatti e nelle email da spedire ogni mese. Ciò che varierà saranno le funzionalità accessibili. Un altro pregio riguarda la presenza di una sezione dedicata all’Academy, dove trovare tantissimo materiale utile per chi è alle prime armi. Il costo per la versione meno cara è di 470 euro all’anno.
  • Get Response: una delle funzionalità più interessanti di questo tool è l’integrazione al suo interno degli strumenti Time Travel e Perfect Timing, che inviano mail a contatti specifici nel momento in cui è più probabile che aprano la mail ricevuta. Il piano Basic con un massimale di 1.000 contatti in lista parte da 10,66 euro al mese. 

 

Quindi, come scegliere un tool?

La prima cosa da fare quando si sceglie un tool per fare email marketing è riflettere bene sulle funzionalità di cui hai bisogno. 

Se hai un blog o un sito vetrina avrai bisogno di determinate funzionalità, se invece hai un ecommerce te ne serviranno altre e via dicendo. 

Dopo aver risposto alle domande riportate sopra, stabilisci le tue necessità e stila una lista dei tool che le offrono. Fai un confronto sui prezzi e tieni presente che molti di questi tool offrono un periodo di prova, specialmente quelli a pagamento.

Fai dei test, naviga all’interno delle piattaforme e approfondisci tutte le funzionalità disponibili. 

Dopo che avrai testato i tool sarà facile capire quello che più si adatta alle tue esigenze. 

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Instagram prosegue la sua strada verso una maggiore trasparenza sul funzionamento della piattaforma. Lo scorso 8 giugno sul blog ufficiale del Social Network è stato pubblicato un post in cui Adam Mosseri spiega, a grandi linee, le logiche che si celano dietro alle...

Unisciti alla Community

Accedi anche tu al gruppo privato e inizia a scalare la tua professione.

×