Torna indietro

Come diventare un Content Creator nel 2023 e cambiare la tua vita

Condividi:

17 min

Assunta Feraca

Condividi su:

17 min

Assunta Feraca

Il futuro appartiene ai Creators.

Il petrolio ha creato miliardari nel 20° secolo e le persone con un pubblico diventeranno i nuovi miliardari nel 21° secolo.

Questo cambiamento che sta accadendo nel mondo è già tangibile. Se osservi attentamente intorno a te, vedrai cose tipo:

  • TikToker che fanno pubblicità in TV;
  • Streamer di videogiochi che iniziano a guadagnare cifre importanti;
  • Gli e-commerce più redditizi sono quelli legati a unǝ Creator.

Con la crescente importanza del contenuto online, diventare un Content Creator può essere un ottimo modo per cambiare la tua vita professionale.

Content Creator: chi è, cosa fa e quanto guadagna

Il Content Creator è una mente creativa che si occupa di ideare, strutturare e realizzare contenuti digitali per aziende e brand, di condividerli e renderli fruibili in base al target di riferimento. Questo può includere video, foto, copy, podcast e molto altro ancora.

I tipi di contenuti realizzati dai Content Creators - Humans Academy
Grafico con i tipi di contenuti realizzati dai content creators - Humans Agency

L’obiettivo di questo articolo è quello di aiutarti a diventare un Content Creator nel 2023.

Ti mostrerò i passi che dovrai compiere per iniziare il tuo percorso e come sviluppare le tue abilità, scegliere la tua nicchia, creare contenuti di qualità, aumentare la visibilità dei tuoi contenuti.

Ti mostrerò anche gli strumenti che ti aiuteranno a creare contenuti di qualità o migliorare quelli che già hai fatto. Infine, ti darò delle idee su come monetizzare il tuo lavoro come Content Creator.

Non è troppo tardi per entrare a far parte della Creator Economy, in questo articolo voglio raccontarti come farlo per cambiare la tua vita.

 

Ecco alcuni numeri:

 

  • Il 30% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni e il 40% di quelli di età compresa tra 25 e 34 anni si definiscono Content Creator. (Fonte HubSpot)
  • Il 46,7% dei Creator lo è a tempo pieno. (Fonte ConvertKit)
  • Il 42,7% dei Creator lo è part-time. (Fonte ConvertKit)
  • Solo il 10,6% lo fa come hobby. (Fonte ConvertKit)
  • Il 52% dei marketer si affida ai Creator per rafforzare la propria community e il 41% dichiara di lavorare con loro per promuovere i valori del proprio brand. (Fonte Sprout Social)

 

Il guadagno di un Content Creator varia in base a diversi fattori, come la nicchia, il numero di seguaci, la qualità dei contenuti e la capacità di monetizzare il proprio lavoro.

Un Content Creator che si è costruito una grande base di seguaci e che è in grado di monetizzare il suo lavoro attraverso la pubblicità, le sponsorizzazioni, i prodotti e i servizi può guadagnare una rilevante quantità di denaro.

Secondo alcune fonti, alcuni Content Creator possono guadagnare fino a 6-7 cifre l’anno.

Quello che è importante comprendere è che il Content Creator non è un ”non lavoro”, il fatto stesso che solo il 10,6% lo fa come hobby è indice di quanto tempo è necessario dedicare all’attività di produzione dei contenuti.

Diventare un Content Creator di successo richiede molto lavoro e dedizione.

In una prima fase, ogni Content Creator deve lavorare duramente per costruire la sua community e, solo dopo, riesce a monetizzare il loro lavoro.

L’importanza dei Content Creator nel mondo digitale attuale

La rilevanza dei Content Creator nel mondo digitale è in continua crescita. Sempre più persone si affidano ai contenuti online per informarsi, intrattenersi e ispirarsi.

I Content Creator hanno il potere di creare contenuti che raggiungono un pubblico vasto e di costruire relazioni con la loro community.

Ed è proprio per la loro community, il loro pubblico, che diventano appetibili per la creazione di contenuti che aiutano le aziende a raggiungere i loro obiettivi di marketing.

Più è grande il pubblico di un Content Creator è più è riesce ad avere un impatto significativo sull’opinione pubblica e sulla cultura. Possono utilizzare il loro potere per promuovere messaggi positivi e per creare una conversazione significativa su questioni sociali e culturali importanti.

6 step per iniziare la tua nuova vita da Content Creator

 

1. Scegli un argomento

Scegli gli argomenti che ritieni interessanti e assicurati che abbiano un mercato. Se nessuno sta cercando il topic di cui stai scrivendo è una perdita di tempo produrre il contenuto.

Se ti appassiona la cucina, per esempio, potresti diventare un Content Creator di cucina. Se ti appassionano i viaggi, potresti diventare un Content Creator di viaggi. Scegli un argomento che ti piace e in cui sei esperto, in modo da poter creare contenuti di qualità e di interesse per il tuo pubblico.

Puoi trovare i volumi di ricerca degli argomenti utilizzando vari tool di keyword research.

Strumenti consigliati : Ahrefs, Semrush, Google Keyword Planner, Ubersuggest.

C’è un altro modo per trovare argomenti che soddisfino l’intento di ricerca degli utenti:

  • Vai nella barra di ricerca di Google.
  • Cerca gli argomenti di cui vuoi parlare.
  • Guarda la sezione “Le persone hanno chiesto anche” nei risultati di ricerca.
  • Vedrai che ci sono altre ricerche correlate sull’argomento.
  • Crea contenuti su questi argomenti.

2. Fai ricerche sull’argomento scelto

Dopo aver deciso l’argomento del tuo articolo, approfondiscilo usando diverse fonti.

Ricorda, migliore è la tua ricerca, più spunti avrai a disposizione.

In una fase iniziale, una volta che hai scelto il tuo argomento, segui i Content Creator più rilevanti nel tuo settore, non per copiarli ma per lasciarti ispirare. Gli spunti ti servono per stimolare la tua mente a produrre un pensiero personale e originale su un certo argomento.

 

3. Crea: questo è il mantra

Questo è il mantra della Creator Economy. Ci sono consumatori e Creator. Tutto quello che devi fare per unirti ai secondi, è creare. Scrivi, disegna, registra audio, filma video.

Smettila di restare a guardare tutti gli altri mentre lo fanno.

Consiglio da chi c’è già passato: mettiti un promemoria sul calendario e definisci un giorno preciso per dedicarti alla creazione dei contenuti. Il modo migliore per essere costante nel tempo è far diventare la creazione dei contenuti un’abitudine nella tua vita.

 

4. Scegli il mezzo per mostrare i tuoi contenuti

Seleziona la piattaforma che più si avvicina al pubblico che vuoi raggiungere ma che sia anche adatta al tipo di contenuto che produci.

Parti con una, poi potresti pensare di aggiungerne altre.

La crossmedialità dei contenuti è un ottimo modo per aumentare la visibilità dei tuoi contenuti. Parliamo di crossmedialità dei contenuti quando il contenuto stesso viene divulgato su diverse piattaforme ma prima opportunamente adattato per essere fruito su diversi mezzi o piattaforme.

I canali con miglior engagement per i Content Creators - Humans Academy

5. Lascia che il contenuto trovi la nicchia

Se hai seguito bene il punto 1 e 2, se hai iniziato a produrre una serie di contenuti che attirano l’attenzione di un gruppo di persone interessate all’argomento che hai scelto, allora stai selezionando in modo naturale la tua nicchia.

6. Inizia a guadagnare

Una volta che hai costruito un pubblico grazie al duro e costante lavoro di creazione di contenuti e magari hai collaborato con altri creator per avere visibilità, puoi pensare ad una strategia per monetizzare quello che hai fatto.

Pubblicità

La pubblicità è uno dei modi più comuni per monetizzare il tuo lavoro come Content Creator. Puoi utilizzare piattaforme come Google AdSense o altri network pubblicitari per monetizzare il tuo blog o i tuoi video su YouTube. Puoi utilizzare i social media per monetizzare i tuoi contenuti, come Instagram e TikTok, attraverso la pubblicità in-stream.

Sponsorizzazioni

Le sponsorizzazioni ti permettono di lavorare con aziende o marchi per creare contenuti sponsorizzati o per menzionare i loro prodotti o servizi nei tuoi contenuti. Assicurati di lavorare solo con marchi che sono pertinenti per la tua nicchia e che sono interessanti per il tuo pubblico, in modo da mantenere la credibilità e l’integrità dei tuoi contenuti.

Vendita di prodotti e servizi

Un altro modo per monetizzare il tuo lavoro come Content Creator è vendere prodotti e servizi. Puoi creare e vendere prodotti come libri, corsi, webinar, consulenze, e altro ancora, in relazione alla tua nicchia. Puoi utilizzare il tuo seguito per offrire servizi come consulenze personalizzate, sessioni di coaching, e altro ancora.   Affiliazioni Puoi lavorare con aziende o marchi per promuovere i loro prodotti o servizi e guadagnare una commissione per ogni vendita generata dal tuo link di affiliazione. Una volta avviati i primi punti potresti aver bisogno di sviluppare delle competenze digitali per andare avanti o migliorare quello che fai.

Noi possiamo fornirti le competenze che ti servono a 360° tramite uno dei nostri corsi sul digital marketing o una consulenza personalizzata sul web marketing.

I tool di intelligenza artificiale che ogni Content Creator dovrebbe conoscere

 

Ecco una lista di AI tool che ti permetteranno di potenziare e velocizzare il tuo lavoro da Content Creator.

L’intelligenza artificiale mette il super potere alla creazione dei contenuti. Scopriamoli.

Gli AI Tool che ti aiutano a scrivere articoli per il tuo blog, post sui social, titoli di grande impatto e molto altro:

  • Copy.ai
  • Writesonic
  • Jasper.ai
  • ChatGPT

I Tool di intelligenza artificiale che ti aiutano a creare le immagini per il tuo blog, per la tua newsletter, per la copertina del tuo libro o magari per la copertina del tuo postcast:

  • DALL-E2
  • Stockimg.ai
  • Midjourney

Se hai bisogno di strumenti AI per l’audio, ecco la lista:

  • Krisp.ai
  • Podcast.adobe
  • Beatoven.ai
  • Altered.ai

E infine un fantastico Tool basato sull’intelligenza artificiale per la generazione di video:

  • Synthesia.io
Ci vediamo al prossimo contenuto,

Assunta

Ricevi i contenuti più rilevanti sul marketing digitale direttamente nella tua posta.

You have Successfully Subscribed!

×