fbpx

Come integrare Pinterest all’interno della propria strategia comunicativa

Redazione Humans
come-integrare-pinterest

Nel vasto panorama dei Social Network che si sono affermati nel corso degli anni, ce n’è uno che, col tempo, è riuscito ad ottenere e fidelizzare un vasto numero di utenti grazie alle sue particolarità. 

Stiamo parlando di Pinterest, una piattaforma lanciata nel Gennaio del 2010 che oggi può contare su 459 milioni di utenti attivi ogni mese ed un modello di business solido che gli ha permesso di posizionarsi in maniera differente rispetto ai propri competitor. 

Scopriamo insieme il perché e come si può integrare all’interno della propria strategia comunicativa. 

 

Cos’è Pinterest 

Navigando sulla pagina Wikipedia di riferimento, si legge quanto segue:

“Pinterest è un servizio di rete sociale basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini. Il nome deriva dall’unione delle parole inglesi pin (spillo, puntina) e interest (interesse). Pinterest permette agli utenti di creare bacheche in cui catalogare le immagini presenti nelle pagine web in base a temi predefiniti oppure da loro scelti”.

Il Social Network ruota dunque tutto attorno ai “Pin”, ovvero alle immagini e ai video caricati dagli utenti che vanno poi a finire nelle varie bacheche, spesso organizzate per temi. 

I contenuti possono essere salvati sulla propria bacheca tramite il “Repin”, favorendo quindi una sorta di catalogazione per argomenti che facilitano una navigazione mirata all’interno della piattaforma da parte degli utenti. In altre parole si tratta di un enorme catalogo di immagini e video, in cui è particolarmente facile ed intuitivo orientarsi per trovare contenuti affini ai propri interessi. 

Qualora fossi interessato ad approfondire la tua conoscenza di questo Social Network, ti ricordiamo che all’interno della nostra Academy puoi trovare la sezione dedicata ai corsi personalizzati da cui puoi richiedere la creazione di un percorso formativo ad hoc.

 

Alcuni dati su Pinterest

Il Social dei Pinners è al momento il quattordicesimo in classifica tra quelli con più utenti attivi sulla piattaforma. Come la maggior parte delle piattaforme di questo tipo, mette a disposizione il suo tool per fare Advertising, Pinterest Business. Grazie a questa rete gli inserzionisti sono in grado di raggiungere oltre 200 milioni di persone. Un dato, questo, in aumento del 6,8% per ogni trimestre. 

Da un articolo pubblicato sul blog della piattaforma è possibile inoltre scoprire che più dell’80% degli utenti di Pinterest hanno scoperto un nuovo prodotto o un nuovo brand navigando all’interno della piattaforma. 

Numeri di tutto rispetto che vale la pena prendere in considerazione quando si ragiona su una strategia digitale. 

Pinterest-e-strategia

Come approcciarsi a Pinterest

Per fare in modo che Pinterest ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi di business, è bene tenere a mente alcuni aspetti:

  • Studia una strategia ad hoc, ponendoti degli obiettivi, analizzando il pubblico di riferimento presente sul Social e i competitor. La chiave del corretto approccio a Pinterest è comprendere in che modo la piattaforma può aiutarti a vendere dei prodotti o a portare traffico al tuo sito web. 
  • Studia il contesto per capire come creare contenuti ad hoc. Ad esempio i dati ci dicono che l’82% degli utenti utilizza l’app da mobile. Questo significa che andranno privilegiare le immagini orientate in modo verticale. Inoltre tieni in considerazione che si tratta di un Social che si basa completamente su video ed immagini. Per questo motivo la qualità media dei contenuti è particolarmente alta, specialmente in termini di definizione. 
  • Presta molta attenzione alla SEO. Gli utenti utilizzano molto la barra di ricerca per navigare all’interno della piattaforma. Ecco perché il modo in cui nominerai i tuoi Pin o la tua Bacheca è particolarmente importante. 
  • Testa il tool per l’advertising con diverse creatività e diversi tipi di targetizzazione, analizza i dati e ottimizza. Proprio come si fa con le campagne sugli altri Social Network che passano dal Business Manager.
  • Aggiungi questo canale al tuo Piano Editoriale Social e pubblica con costanza cercando di capire cosa funziona meglio e cosa, invece, vada rivisto.

 

Un potenziale da poter sfruttare

Sebbene non abbia numeri paragonabili a quelli dei Social Network più utilizzati, come Facebook e Instagram, i dati di Pinterest mostrano comunque un buon potenziale che può sicuramente essere sfruttato.

D’altronde sono tantissimi i Brand di successo presenti sulla piattaforma. Da Nike a Nespresso, fino ad Oreo, è facile individuare dei profili da cui prendere ispirazione per creare una strategia ad hoc. Così come, più in generale, l’alto tasso qualitativo medio dei contenuti caricati dai pinners è un ottima base da cui partire per capire come andare a strutturare il tuo lavoro per la creazione di video ed immagini in grado di registrate un alto tasso di engagement.

Quindi se sei alla ricerca di un nuovo canale per monetizzare le tue attività sui Social Pinterest è un’opzione che puoi sicuramente tenere in considerazione. Con la giusta strategia che puoi imparare ad applicare con un corso personalizzato e l’opportuna perseveranza potrai integrare con successo Pinterest nella tua strategia di marketing. 

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Come funziona l’algoritmo dei Reels

Instagram prosegue la sua strada verso una maggiore trasparenza sul funzionamento della piattaforma. Lo scorso 8 giugno sul blog ufficiale del Social Network è stato pubblicato un post in cui Adam Mosseri spiega, a grandi linee, le logiche che si celano dietro alle...

Unisciti alla Community

Accedi anche tu al gruppo privato e inizia a scalare la tua professione.

×