fbpx

Aumenta la tua copertura organica su Facebook in 4 punti

Redazione Humans
Copertura organica Facebook

I social network sono uno spazio di grande visibilità per le aziende e i brand che vogliono aumentare il loro pubblico. Chi gestisce una pagina aziendale su Facebook o Instagram sa bene quale potrebbe essere il ritorno economico conseguente allo stabilire un contatto diretto con i clienti dell’attività.

Iniziare a curare la propria presenza sui social, tuttavia, può portare qualcuno a sentirsi scoraggiato a causa della difficoltà di crescere in questi luoghi virtuali. Facebook e Instagram concedono sempre più spazio ai post sponsorizzati nel feed degli utenti, e riuscire a comparire nelle bacheche dei follower senza attivare delle campagne di advertising potrebbe sembrare un’impresa titanica.

A dispetto di quanto credono in molti, essere visibili ai clienti sui social network senza sborsare soldi è ancora possibile: per farlo è necessario mettere in pratica una strategia di pubblicazione ben definita. In questo articolo vogliamo spiegarti come aumentare la copertura organica su Facebook in 4 semplici passaggi. 

 

Cos’è la copertura organica su Facebook?

Prima di iniziare a parlare di come aumentare la copertura organica su Facebook, bisogna specificare il significato di alcuni termini. Per copertura di un post si intende il numero di visualizzazioni che il post ottiene.

Queste ultime possono essere:

  • organiche;
  • a pagamento.

Nella prima categoria rientrano tutte quelle visualizzazioni che avvengono naturalmente, senza che il post venga sponsorizzato. 

Il concetto di copertura organica si collega direttamente a quello di algoritmo di Facebook. Come insegniamo nel nostro corso Professione Social Media Manager, l’algoritmo è il principale responsabile di quello che visualizziamo sulla piattaforma. Sulla base di alcune regole che vengono tenute segrete dalla società di Menlo Park, infatti, alcuni post vengono messi in evidenza a dispetto di altri. 

Tra i vari fattori che influenzano le scelte dell’algoritmo, uno tra i più importanti è il numero di volte in cui gli utenti interagiscono con un contenuto. Un numero elevato di interazioni con un post garantisce al sistema che governa la piattaforma che quel contenuto è di rilevanza per gli iscritti, e di conseguenza viene messo in evidenza.

Questa dinamica è da tenere a mente nei suggerimenti da mettere in pratica per aumentare la propria visibilità sul social blu. 

 

1 – Studia il tuo pubblico di riferimento

La prima cosa da fare quando si dice di intraprendere un’attività sui social è quella di studiare il pubblico al quale la comunicazione sarà indirizzata. Per farlo è opportuno costruire le cosiddette personas. 

Le personas rappresentano i clienti ideali del tuo business: nel delinearle, bisognerà includere le motivazioni che spingono le tue personas all’acquisto, le loro paure e le loro necessità. Se desideri avere una guida completa su come definire le personas, leggi l’articolo che abbiamo scritto sul nostro blog

Identificare le personas della tua attività ti aiuterà a capire cosa i tuoi clienti cercano veramente. Molto probabilmente, se riuscirai a soddisfare i loro bisogni con i tuoi post, il numero delle interazioni che riceverai crescerà, e di conseguenza anche la tua visibilità.

 

2 – Punta sul contenuto

Sembra banale dirlo, ma per aumentare la copertura organica su Facebook una grande differenza la farà il valore del contenuto dei tuoi post. Puntare sul concetto dell’utilità di ciò che si scrive è il miglior modo per essere letti.

Viviamo vite frenetiche, e il tempo da dedicare ai social è limitato: per avere un seguito importante c’è bisogno di rendere i nostri contenuti interessanti e attrattivi. 

 

3 – Interagisci con il tuo pubblico

Se vuoi che il tuo pubblico interagisca con te, il modo migliore è iniziare tu stesso a farlo. Poni delle domande ai tuoi fan nei post e spingili a dare delle risposte. I commenti, inoltre, sono un buon mezzo per far vedere che ti curi della tua community: se qualcuno scrive qualcosa sotto i tuoi post, non esitare a rispondergli. A lungo termine questo ti ripagherà creando intorno a te un’affezionata community di utenti. 

 

4 – Cura il giorno e l’orario di pubblicazione

Un altro dei fattori che l’algoritmo di Facebook considera nel dare visibilità ad alcuni contenuti sul feed è quello della recency. La recency consiste nella distanza di tempo che intercorre tra quando il contenuto è stato pubblicato e la visualizzazione dell’utente. 

L’algoritmo è generalmente più portato a mostrare agli utenti post recenti. Per questo è opportuno studiare i giorni e gli orari in cui i tuoi seguaci sono più attivi nello stabilire quando pubblicare. L’operazione è abbastanza semplice, basta accedere alla sezione “Insights” per avere a disposizione grafici sugli orari e i giorni di maggiore affluenza del nostro pubblico. 

Crescere su Facebook senza fare advertising è difficile, ma non impossibile. Se ti applicherai con costanza nella creazione di contenuti di valore che coinvolgano la tua audience, prima o poi verrai ripagato dei tuoi sforzi.

 

Unisciti alla Community

Accedi anche tu al gruppo privato e inizia a scalare la tua professione.

×