Torna indietro

Come diventare Social Media Manager: guida alla professione

Illustrazione di donna con schermo

Condividi:

40 min

Assunta Feraca

Condividi su:

40 min

Assunta Feraca

Illustrazione di donna con schermo

Il ruolo di Social Media Manager è fondamentale per qualsiasi azienda che voglia avere una presenza online di successo.

Non c’è settore che non possa trasformare i social in una risorsa di business. La differenza tra coloro che ottengono risultati tangibili e quelli che non li ottengono è, prima di tutto, il modo in cui ci si rapporta alle piattaforme social.

Nelle prossime righe ti spiegherò questo concetto.

 

Io sono Assunta Feraca, Co-Founder Humans ed esperta di marketing, e in questa Guida su come diventare Social Media Manager ti spiegherò cosa devi studiare per iniziare questa carriera creativa, stimolante e di grande responsabilità, qual è la differenza tra un Social Media Manager vero e uno improvvisato, ti racconterò dei tool e delle risorse utili per iniziare e, infine, come si fa carriera in questo settore.

Iniziamo subito.

 

Se stai leggendo questo articolo, la tua situazione professionale potrebbe appartenere a queste tre:

  • Sei un aspirante Social Media Manager e non hai ancora accettato alcun lavoro nel settore perché ne sai ancora troppo poco (e hai fatto bene!).
  • Gestisci già dei profili social e vuoi fare carriera in questo ambito.
  • Sei un Full Stack Marketer e vuoi diventare uno specialista nel Social Media Marketing.

 

Qualsiasi sia la tua situazione e il tuo livello di conoscenza dei social, è bene capire chi è e cosa fa davvero il Social Media Manager.

Forse ora stai pensando che non serve, perché già lo sai.

Beh ti dirò che sono in molti a pensare di saperlo e poi restano stupiti quando, nel Corso per diventare Social Media Manager che ho ideato insieme a Cecilia Compagnucci (Founder di Humans), vengono snocciolati tutti gli step che un Social Media Manager dovrebbe eseguire in un progetto reale.

Il Social Media Manager è un professionista digitale che ha il compito di pianificare una strategia, comunicare efficacemente i messaggi del brand, ascoltare gli utenti, creare e pubblicare i contenuti, analizzare le prestazioni e gestire i canali social di uno o più brand.

Il Social Media Manager ha la responsabilità di far parlare il brand di cui si occupa sui social, in modo tale che questo possa essere notato e riconosciuto dal pubblico di riferimento.

Purtroppo, il lavoro del Social Media Manager viene, molte volte, sottovalutato e non valorizzato a dovere. Si riduce troppo spesso a: “Pubblica, pubblica, pubblica: dobbiamo iniziare a pubblicare”.

Riconosci questa frase?

Questo è un modus operandi che, nella maggior parte dei casi, non porta a risultati concreti poiché si riduce il tutto ad un semplice postare contenuti senza tener conto della strategia di marketing globale dell’azienda o del brand.

Questo approccio errato alla professione del Social Media Manager, portato avanti per anni, ha convinto anche gli aspiranti professionisti del settore a ridimensionare l’importanza e le responsabilità di questo ruolo. Nasce così un loop sbagliato: il datore di lavoro dice che si deve iniziare a pubblicare perché non sa cosa c’è dietro alla gestione dei social, la figura junior lo fa perché si convince che dietro non ci sia effettivamente nulla di più.

Ma non tu. Non tu che stai leggendo questo articolo.

L’importanza del Social Media Management nel mondo digitale di oggi non può essere più sottovalutata. Continua a leggere per scoprire come diventare un Social Media Manager di successo e quali competenze sono richieste per intraprendere questa professione e fare la differenza nel mercato.

illustrazione delle skill richieste per diventare un social media manager

Social Media Manager: strategia prima e contenuto poi

Per diventare un social media manager di successo non basta pubblicare contenuti sui social media, ma è necessario avere una strategia di marketing ben definita e coerente con gli obiettivi del brand di cui ti occupi.

Cos’è una strategia?

La strategia di marketing è un piano d’azione che guida le attività al fine di raggiungere degli obiettivi di business. Una strategia efficace non può essere sviluppata senza l’identificazione del target da conquistare e una comprensione della competizione sul mercato.

 

La Social Media Strategy è la base di tutto il lavoro del Social Media Manager

La strategia è un piano a medio – lungo termine che svolge un ruolo fondamentale nel tuo content marketing sui social e ti guida attraverso l’idea, il design e la pubblicazione dei tuoi contenuti. Con una strategia:

  • conosci il tuo pubblico e come avvicinarti a loro;
  • gli obiettivi da raggiungere tramite i social sono chiari e definiti;
  • si applica una logica alla scelta delle piattaforme social da presidiare e non viene fatta a caso o a sentimento;
  • il contenuto è coerente con le linee guida del brand;
  • la definizione degli argomenti da trattare nei tuoi contenuti è in linea con gli interessi del tuo pubblico;
  • la frequenza di pubblicazione è pianifica;
  • L’ordine dei contenuti da creare è già scelto.

In pratica, una strategia fatta bene ti semplifica la vita e il lavoro di tutti i giorni.

Come si fa una strategia fatta bene? Abbiamo dedicato un articolo agli step da seguire per creare una strategia di social media marketing efficace.

La creazione di contenuti è la conseguenza naturale della strategia

Se facciamo un focus sui contenuti, una strategia ti permette di:

  • definire il tipo di contenuti da creare per raggiungere gli obiettivi di business che hai concordato con il tuo cliente;
  • trovare gli argomenti di interesse del tuo pubblico e svilupparli nel tempo;
  • comunicare i valori del brand tramite il content marketing;
  • dividere l’esecuzione del contenuto. In fase strategica lo pensi e solo dopo ti concentri sulla creazione e sulla pubblicazione.

 

Per questi motivi, la creazione e la cura dei contenuti è la naturale conseguenza della strategia di social media marketing.

Un vantaggio fondamentale della content strategy è che ti permette di mantenere una presenza costante sui social media, anche quando si hanno momenti di stanchezza creativa o mancanza di tempo.

La creazione dei contenuti ti permette di raggiungere i tuoi clienti ideali che hai definito in fase strategica e di coinvolgerli, attraverso la condivisione di argomenti interessanti per loro.

La pubblicazione di contenuti di valore ti permette di affermare la tua presenza online come autorevole in un certo settore e diventare, per il tuo pubblico, un punto di riferimento.

Se fai content marketing sui social senza una visione strategica a monte, ci sono diversi rischi da considerare:

  1. Difficoltà nel raggiungere gli obiettivi: senza una visione strategica chiara, potrebbe essere difficile raggiungere gli obiettivi di marketing dell’azienda o del business.
  2. Manca un target di riferimento: se non hai ben chiaro in mente a chi rivolgi i tuoi contenuti, ti sarà difficile capire quali argomenti trattare e finirai per creare contenuti che piacciono solo a te.
  3. Contenuti poco efficaci: la conseguenza del punto 2 è che il contenuto che pubblichi sui social potrebbe non essere efficace o non adatto al target di riferimento.

 

Come diventare un buon Social Media Manager 

Fare il Social Media Manager non è una competenza ma una professione e, così come quando si studia per diventare Avvocato ci sono una serie di argomenti da acquisire per essere in grado di svolgere questa professione, quindi la domanda che dobbiamo farci è: quali sono le competenze che dobbiamo padroneggiare per svolgere questo ruolo con successo?

 

Skill Social Media Manager 1: analisi e strategia di marketing

Il primo passo che dovrai fare come Social Media Manager è capire l’attività del tuo cliente. Poi sarà necessario analizzare il suo pubblico di destinazione, scegliere quale piattaforma è la migliore per la sua attività e quale tipo di contenuto dovrebbe essere presente.

Nel caso in cui il tuo cliente abbia profili social già attivi, dovrai eseguire l’audit per capire quali errori stanno commettendo e come puoi migliorare i suoi canali.

diventa un professionista dei social

Scopri il workflow del
Social Media Manager Pro

Project Work Reali con
Assunta Feraca

diventa un professionista dei social

Diventa SEO Specialist in 24 ore

Project Work Reali con la SEO SeniorCamilla Cannarsa

diventa un professionista
dei social

Scopri il workflow del Social Media Manager Pro

Project Work reali con
Assunta Feraca

Skill Social Media Manager 2: Content creation

Molti Social Media Manager gestiscono le piattaforme social ma non creano contenuti. La mia domanda, da anni, è sempre la stessa: “ma perché?”

Esistono tool molto utili per iniziare a creare contenuti, per citarne due:

  • Canva
  • Adobe Express

La creazione dei contenuti rientra a pieno titolo nelle skills di un Social Media Manager e, in base ai tipi di contenuti che si vogliono realizzare, le competenze possono variare.

Potremmo voler creare una content strategy composta da caroselli grafici come faccio spesso nel mio profilo Instagram (@assuntaferaca), abbinando dei reel oppure dei video.

Due competenze essenziali per la creazione dei contenuti te le spiego nei prossimi paragrafi.

 

Skill Social Media Manager 3: Competenze di grafica

Una comunicazione visuale accattivante contribuisce a catturare l’attenzione del proprio pubblico: un ottimo messaggio presentato visivamente male può perdere completamente la sua efficacia.

Spero che tu adesso non stia pensando: “vabbè le grafiche le fa il grafico del mio team”, perché sarebbe un errore.

Ecco subito il motivo per cui è un errore: non avendo competenze di grafica, non solo allunghi i tempi di gestione del progetto rendendo tutto macchinoso, ma hai anche difficoltà a dialogare nel modo giusto con i grafici di turno.

Il verificarsi di questi motivi rende davvero difficile creare un progetto social funzionale ed efficace.

 

Skill Social Media Manager 4: Copywriting

Le competenze di copywriting ti permettono di comunicare il tuo messaggio sui social in modo efficace e persuasivo.

Il Social Media Manager deve saper creare contenuti che siano adatti al tono di voce del cliente e in grado di catturare l’attenzione del pubblico di riferimento.

In pratica, il Social Media Manager è come un attore che interpreta il ruolo del brand o del personal brand di cui si occupa. Il suo obiettivo è bilanciare competenze e creatività, calandosi nella parte.

Le skills di copywriting di un Social Media Manager si traducono nella scrittura di post coinvolgenti, titoli accattivanti e caption interessanti, capaci di coinvolgere l’utente e tenerlo incollato ai contenuti.

 

Skill Social Media Manager 5: Advertising

Il social media advertising è una skill fondamentale per ogni Social Media Manager Pro.

Solo tramite le sponsorizzate a pagamento è possibile raggiungere il proprio target di riferimento in modo efficace e mirato per aumentare la tua visibilità sui social media.

Il Social Media Manager deve quindi conoscere le diverse piattaforme pubblicitarie dei social media, come il Business Manager, Twitter Ads e LinkedIn Ads, e sapere come utilizzarle in modo efficace. Inoltre, deve saper definire e gestire i budget pubblicitari, creare annunci pubblicitari coinvolgenti e analizzare i risultati delle campagne pubblicitarie per ottimizzarle.

screenshot del business manager per la creazione di una campagna social
Senza analizzare il pubblico ideale per il business in questione, nella fase di strategia, rischi di spendere inutilmente il budget pubblicitario nel tentativo di trovare il pubblico giusto a cui rivolgerti.

Il social media advertising, infatti, richiede una conoscenza approfondita del pubblico di riferimento, così come delle opzioni di targeting offerte dalle diverse piattaforme pubblicitarie.

 

Skill Social Media Manager 6: Data analysis

Misurare l’efficacia di una strategia ideata e realizzata per i canali social è possibile attraverso le skill di lettura e analisi dei dati statistici.

Questa competenza include la comprensione di metriche importanti come l’impression rate, l’engagement rate, il click-through rate e il conversion rate.

Con questi dati, il Social Media Manager può identificare le aree che richiedono miglioramenti e apportare modifiche alle strategie future per ottenere risultati migliori. La capacità di interpretare i dati e adattare le strategie di conseguenza è una delle competenze fondamentali di un Social Media Manager di successo.

 

Diventare Social Media Manager: formazione e istruzione

Se desideri sapere come diventare un social media manager oggi, in questo paragrafo ti darò una panoramica di cosa puoi fare per iniziare la tua formazione da professionista.
 

Come scegliere tra i tanti corsi per Social Media Manager

Esistono corsi di formazione e programmi di istruzione che possono aiutarti a sviluppare le competenze necessarie per questa professione.

Cercando online la parola chiave “corso social media manager” i risultati sono milioni. Nel momento in cui sto scrivendo questo articolo il numero preciso è 20.900.000 risultati.

Come essere sicuri di scegliere il corso giusto? Ecco 3 elementi che ti consiglio di osservare con attenzione:

  • Le recensioni
  • Chi sono i docenti
  • Il servizio clienti

 

Il primo step da fare è leggere cosa dice chi ha già acquistato il corso che ti interessa, facendo riferimento a servizi affidabili come Trustpilot. Cerca su Google il “nome dell’academy che ti interessa + Trustpilot” e fai caso alle recensioni dettagliate, in modo da avere una comprensione completa delle esperienze degli altri clienti.

Tra l’altro le recensioni dettagliate sono anche quelle più oneste e che hanno meno possibilità di essere finte. La mia raccomandazione è quella di leggere con attenzione le eventuali recensioni negative perché quello che può essere negativo per qualcuno può non esserlo per te.

Assicurati che i docenti siano esperti nel loro campo. Fai una ricerca sull’autorevolezza e la reputazione dei docenti che tengono il corso che ha catturato la tua attenzione.

Potresti anche cercare le loro pubblicazioni per farti un’idea del loro punto di vista sugli argomenti di tuo interesse.

Quante volte hai scelto un corso che non è stato all’altezza delle aspettative?

Capita molto spesso ed è capitato anche a me in passato. Per questo motivo, il corso Social Media Manager Humans è sempre preceduto da un un contatto one to one che ti permette di capire davvero se il programma del corso fa per te.

Magari sei alle prime armi e potresti non comprendere fino in fondo ogni singola voce del programma indicato nelle pagine dei corsi per Social Media Manager, è assolutamente normale.

Prenota il tuo contatto one-to-one con Silvia e Cecilia

Con questi tre elementi in mente, sarai in grado di prendere una decisione informata e scegliere il prodotto o il servizio che meglio si adatta alle tue esigenze.

 

Come diventare social media manager senza laurea

Sono in molti a porsi la domanda: ma è possibile diventare Social Media Manager senza laurea? Attraverso questo articolo voglio cogliere l’occasione per dare una risposta definitiva a questa domanda evergreen.

La laurea non è indispensabile per diventare Social Media Manager. Naturalmente, un percorso formativo ben strutturato sul marketing può fornirti le giuste basi per comprendere più velocemente le logiche della professione del Social Media Manager.

Di sicuro posso dirti che, per diventare un Social Media Manager di successo, l’esperienza sul campo, toccare con mano i problemi e spremere il cervello per riuscire a risolverli, fa davvero la differenza nella tua carriera.

Tieni presente che l’esperienza non può sostituire la formazione che ti fornisce una base solida di competenze. Senza la formazione lasci al caso le tue competenze che potrai acquisire solo dopo mesi o anni di errori, oppure mai.

Come puoi iniziare a fare da subito esperienza sul campo? Nel prossimo paragrafo ti racconto come ho fatto io.

 

Il tuo primo progetto: esperienza sul campo

Il mio primo progetto di marketing completo è stato il mio personal brand.
Grazie alla scelta che ho fatto di lavorare sul mio personal brand ho avuto modo di sperimentare tutto ciò che riguarda il Marketing e le sue logiche. 

Creando e pubblicando contenuti sui miei canali social, ho sperimentato molto, ho fatto errori e ho imparato lezioni, da quelle facili da digerire a quelle più difficili. 

Si tratta di un progetto che porto avanti anche ora, che da anni cresce e mantiene il passo con l’evoluzione del mercato digitale. Se cerchi “Assunta Feraca” su Google potrai farti un’idea dell’ecosistema che ho creato negli anni, a partire dal mio sito web.

L’esperienza sul campo è stata fondamentale per la mia crescita professionale come marketer ed è per questo che ti consiglio di iniziare a dare forma al tuo personal brand oppure occuparti di un progetto personale. 

Potrai acquisire conoscenze tecniche, ma anche capacità di problem solving, relazione con i clienti e gestione del tempo. Lavorare sul tuo personale progetto ti permetterà di sbagliare senza paura.

In alternativa, puoi cercare stage o tirocini in aziende che gestiscono i propri canali social. Questo ti permetterà di imparare dagli esperti del settore, di conoscere le strategie e le tattiche utilizzate e di comprendere meglio il funzionamento di un’attività di social media management. 

Entrambe le esperienze possono essere molto utili per costruire la tua rete professionale e crescere come professionista.

 

Strumenti e risorse utili per iniziare

Per iniziare la tua carriera da Social Media Manager, ci sono diversi strumenti e risorse che puoi utilizzare per semplificare il lavoro e ottenere risultati migliori.

Ti parlerò di 3 tool che possono essere usati in combo:

  1. Trello: il tool per la gestione dei progetti
  2. Social Champ: lo strumento per la programmazione del post
  3. Canva: il software per la creazione dei contenuti perfetto per iniziare

 

Ho scelto di consigliarti questi 3 strumenti rispetto ad altri perché quando si inizia la professione di Social Media Manager, di solito, si preferiscono tool dal costo basso o con la possibilità di usare una versione gratuita.

 

La best practices più importante per ogni Social Media Manager

Per diventare un Social Media Manager di successo c’è un’attività importante che ti consiglio di mettere in calendario perché non può mancare nel tuo workflow.
Come sai, il mondo dei social è in continua evoluzione, quindi è importante rimanere aggiornati su nuove tendenze, strumenti e feature. 

Leggere blog, partecipare a webinar e corsi di formazione, seguire influencer del settore e provare nuove strategie sono alcuni modi per migliorare le tue competenze o mantenerle aggiornate.

Lo strumento di aggiornamento scelto dalla nostra Community è la newsletter sul  digital marketing di Humans che ha una cadenza bimensile e ti permette di seguire anche le ultime guide di settore proprio come quella che stai leggendo.

Se hai letto fin qui e pensi che non ti interessi la strategia ma quello che vuoi è iniziare a produrre contenuti, rileggi da capo questo articolo.

Ricevi i contenuti più rilevanti sul marketing digitale direttamente nella tua posta.

You have Successfully Subscribed!